HOMEPAGE ARCHIVIO DOCUMENTI ARTICOLI BIBLIO NEWS LINKS ALTRI MISTERI INTERVISTE CHI SIAMO FORUM FEEDBACK


il database sui cerchi nel grano
Cerchi nel grano - Crop circles

7-10 Giugno 2009: Castelfranco - Nonantola (Modena)

cerchio a Modena
Foto: Gimmi. Grazie a Giandomenico. Concesso l'uso a Cropfiles.it


Alcuni nostri lettori e collaboratori (ringraziamo in particolae Fabio e Michele) ci segnalano la presenza di un crop apparso vicino Modena. A quanto pare si trova sulla via “Bonvino”, fra le località di Gaggio e Nonantola. Ne da notizia anche Il Resto del Carlino del 10 Giugno, con il seguente articolo:
cerchio a Modena

Le spighe, ordinatamente 'sdraiate' sul terreno, hanno suscitato l'attenzione di molti curiosi. E c'è già chi attribuisce il fenomeno all'atterraggio degli Ufo e chi ad uno scherzo tutt'altro che extraterrestre
Modena, 10 giugno 2009. La notizia ha già suscitato l'attenzione di molti curiosi: misteriosi cerchi nel grano hanno fatto la loro comparsa, da qualche giorno, in un campo tra Castelfranco e Nonantola. E c'è già chi parla di una presunta visita degli "alieni" che avrebbero scelto la località modenese per atterrare con le loro navicelle spaziali.
Le forme geometriche nei campi rimandano a un fenomeno molto diffuso, soprattutto in Inghilterra, dalla fine degli anni '70 e dal quale il 'regista del brivido' M. Night Shyamalan ha tratto, nel 2002, il famoso film Signs che ha per protagonista Mel Gibson. Anche lì si gridava allo sbarco degli alieni, tuttavia gli ufo-scettici - nella finzione come nella realtà - attribuiscono i 'disegni' nel grano ad uno scherzo tutt'altro che extra-terrestre.
Così, anche la popolazione della provincia modenese si divide tra curiosità e scetticismo, ma rimane il fatto che i cerchi nei campi di Castlefranco ci sono, così come resta un mistero la loro origine. Le spighe di grano non sono tagliate, ma ordinatamente 'sdraiate' sul terreno, tutte nelle stesso verso. E, a proposito di scherzi, c'è anche chi ironizza sul fatto che la nuova amministrazione comunale, appena insediatasi, abbia già una bella 'gatta da pelare'...

Testo e immagine, Il resto del Carlino:
http://ilrestodelcarlino.ilsole24ore.com/modena/2009/06/10/189730-campi_grano_spuntano.shtml


Un video-fotografico di questo evento è inoltre disponibile su “youtube” all’indirizzo:
http://www.youtube.com/watch?v=bRKey6d0C7M

Ringraziamo anche Debora, che ci segnala un articolo di Elena Benassi apparso sul portale “qui Modena”:
(http://www.viaemilianet.it/notizia.php?id=2032) :

Quegli strani cerchi nel grano
Grandi sagome, perfette e regolari, sono apparse nella notte tra Nonantola e Gaggio. Stanno destando la curiosità di tanti, anche se degli alieni, per ora, non c'è nessuna traccia.
MODENA, 10 GIU. 2009 - Nessuna macchia d'olio, nessuna spiga bruciacchiata, solo più cerchi, perfetti, regolari. Saranno anche piccoli e verdi ma si rivelano meccanici ed ingegneri provetti questi alieni. I cerchi sono spuntati dalla notte al dì in un campo di grano al confine tra i territori di Nonantola e Gaggio. "L'è ed là dalla fioma" ha sentenziato il sindaco del primo paese, scaricando l'incombenza sul nuovo primo cittadino di Castelfranco, che tra i primi compiti dovrà appunto affrontare l'emergenza atterraggio extraterrestri.
Battute a parte, l'unica cosa certa è che i cerchi ci sono davvero e che, da alcuni giorni, stanno richiamando decine di curiosi. Un fenomeno ancora tutto da spiegare quello delle spighe appiattite, a formare queste grandi sagome nei campi di cereali. E proprio perchè non c'è una spiegazione definita su origine e cause, le ipotesi sono tante e non sono pochi, in tutto il mondo, a pensare che questi pittogrammi siano riconducibili a forme di vita lontane da noi.
Così, accanto a chi, galoppando con la fantasia, se ne sta ore ed ore appostato armato di un potente teleobiettivo per cogliere strani luci o movimenti nel cielo, c'è chi ha da subito battezzato i cerchi come l'opera di burloni, per distrarre l'attenzione dal serrato impegno elettorale in corso. Noi non ci sbilanciamo. Lungi dal far pendere l'ago della bilancia su di una versione o l'altra, in pieno rispetto della par condicio non prendiamo posizione. Ma una rivelazione è d'obbligo: il campo di grano in questione si trova in via Bonvino. Solo una casualità?


Scettica anche l’opinione di un lettore del nostro forum, che ha visitato la formazione:
Ho visitato ieri pomeriggio il cerchio apparso in un campo di grano a Gaggio (Modena) ed ho notato che i chicchi di grano all'interno delle spighe ripiegate, peraltro perfettamente intatte, sono come "towstati", sono duri e difficilmente spezzabili; al contrario le spighe circostanti, non interessate dal fenomeno, hanno chicchi normalmente teneri.
Ci scrive poi anche una nostra lettrice (che preferisce restare anonima, la chiameremo la signora “L”) che ci dice quanto segue:

Io sono arrivata presto, prima dell'orda che ha calpestato tutto […] e le spighe erano pettinate alla perfezione e non schiacciate, presentavano una piegatura alla base (ne ho conservati alcuni esemplari) ma non sono rotte. Non ho visto segni di impronte e il disegno è perfetto, come esecuzione, anche le linee di demarcazione tra spighe piegate e spighe in piedi sono nitide e regolarissime. Rispondendo al ragazzo che ha affermato che i chicchi all'interno delle spighe piegate fossero "tostati" posso affermare che si sbaglia: ho masticato alcuni chicchi delle spighe in questione e ne ho trovati di molti gradi di maturazione, alcuni addirittura ancora molli, dato in linea con la maturazione non ancora completa del campo stesso. Per il resto non so che dire se non che è un bellissimo disegno e che chiunque lo abbia realizzato ha almeno il merito di aver portato molte persone ad ammirare il vero "oro" e cioè quelle bellissime spighe.

Altre splendide immagini aeree provengono dal sito Planetcircles, grazie al pilota Davide. Potete visionarle nella versione PDf di questo articolo , e all’indirizzo: http://www.planetcircles.com:80/cerchi%20in%20italia/2009/Castelfranco-Nonantola09.html

Ci segnala infine Giandomenico che ha fatto un sopralluogo domenica 21 Giugno, riscontrando sul campo un incremento di 90 Gauss del magnetismo, e – ci dice - un certo Matteo di Modena avrebbe trovato dei piccoli oggetti metallici all'interno.

C’è infine chi dice di aver trovato al centro dei cerchi i famosi buchi che servirebbero per fissare i pali attorno ai quali far ruotare un “rastrello” per pettinare il grano. Lo scrive ancora “Il Resto del Carlino” con un articolo di Gianluigi Casalgrandi del 18 Giugno:
Modena, 18 giugno 2009. BLOG e siti Internet dedicati al tema, persone d’ogni estrazione sociale e culturale che giurano di avere scorto nel cielo strane luci fluttuanti. I cerchi di grano ‘avvistati’ qualche giorno fa in un campo di Via Buonvino, tra Castelfranco e Nonantola, hanno provocato un certo interesse per il ‘fenomeno misterioso’ che non pochi hanno attribuito agli extraterrestri. La prova del fatto che ancora oggi in tanti hanno bisogno di sognare, sono state le centinaia di curiosi che a piedi, in bici o in auto hanno invaso le strade intorno al campo di grano (tra le invettive del proprietario), specialmente il vicino cavalcavia che supera la Tav, punto privilegiato d’osservazione. Per alcuni si tratta di uno scherzo ben fatto per attenuare le tensioni post-elettorali. MA, a mettere la parola fine ai gettonatissini cerchi, è stato un giovane nonantolano, ingegnere meccanico della Fiat che, approfittando di qualche giorno di ferie, si è recato sul posto per svelare l’arcano. Sono bastati pochi minuti al professionista per scovare al centro d’ogni cerchio, nascosti tra le lunghe spighe di frumento, i fori lasciati dai pali piantati dagli esecutori del gioco. «Un sistema abbastanza banale, — ha dichiarato E.A — si entra nel campo seguendo i filari che dividono una spiga dall’altra poi, raggiunto il punto prescelto, si conficca un palo. Subito dopo, con l’ausilio di una corda, si decide l’ampiezza del cerchio da eseguire e, utilizzando un normale rastrello o un congegno simile, si procede a ritroso, pettinando in modo preciso, la scia circolare. Successivamente, utilizzando la corda si tracciano le scie di congiunzione, et voilà, le jeux sont fait. Indubbiamente il ‘Buonvino’ che da il nome alla strada, ha fatto vedere fischi... per fiaschi.
Fonte: http://ilrestodelcarlino.ilsole24ore.com/modena/2009/06/18/193339-strani_cerchi_campi_grano.shtml


Note per l’utente: tutte le immagini, fotografie, disegni, articoli o citazioni, sono di proprietà esclusiva di www.cropfiles.it o dell’autore del sito citato che ne ha consentito la pubblicazione in questa pagina. L’utilizzo di tale materiale è dunque subordinato ad esplicito consenso, in mancanza del quale è fatto divieto di qualsiasi utilizzo e diffusione.
Note per gli autori: www.cropfiles.it ha contattato direttamente tutte le fonti dalla quali ha reperito foto, immagini, disegni, citazioni ed altro che sia citato in questo articolo. Qualora nella presente pubblicazione fosse presente materiale coperto da copyright non esplicitamente consegnatoci dal proprietario stesso, sarà sufficiente comunicarlo via e-mail e provvederemo alla rimozione immediata.


Per visualizzare la corretta formattazione, le foto e i grafici, consigliamo di scaricare la versione PDF di questo documento, reperibile nell'archivio.