HOMEPAGE ARCHIVIO DOCUMENTI ARTICOLI BIBLIO NEWS LINKS ALTRI MISTERI INTERVISTE CHI SIAMO FORUM FEEDBACK


il database sui cerchi nel grano
Cerchi nel grano - Crop circles

1-5 Giugno 2009: Monteiasi (Taranto)

Dopo Brugherio, i campi di grano della penisola italiana ci offrono un altro spettacolo, stavolta in una regione del Sud, la Puglia, che mai è stata prima d’ora interessata da questo fenomeno. Stiamo parlando del secondo crop circle nostrano, avvistato e fotografato a Monteiasi, provincia di Taranto. La notizia proviene dal sito SpaceFreedom, grazie la segnalazione che un anonimo signore ha girato a Margherita Campaniolo.

cerchio a Monteiasi


Leggiamo allora da Spacefreedom, dove potrete trovare anche altre splendide immagini
(http://www.margheritacampaniolo.it/crop_circles_2009/monteiasi.htm ):

Il crop circle […] è nelle immediate vicinanze del paese, nei pressi di quello che appare essere (sulla destra) un camposanto. Si trova stretto tra "rettangoli" di terreno coltivati ad ulivi, con evidenza la coltura che più interessa la zona. Il sito in questione, cercando sulle carte di Google, è facilmente individuabile, ed il campo risulta essere tra la provinciale per Montemesola e la strada Contrada San Nicola. Quanto sarà grande? Piccolo non lo è di sicuro, una stima approssimativa, e alcuni segni, potrebbero indicarci un diametro intorno ai 40 metri (magari attendiamo conferma da qualcuno che avrà il tempo e la voglia di andare sul posto e farcelo sapere); il campo non presenta le classiche tramlines che siamo abituati a vedere nelle foto dei crop circles inglesi (e nemmeno sentieri generati dal passaggio di qualcuno... cerchio fresco fresco quindi... oppure misterioso, secondo i gusti) ma guardando attentamente da alcune inquadrature non sfugge la presenza di quattro "sezioni" o strisce parallele, segni lasciati dalla seminatrice al tempo della semina, forse l'unico mezzo agricolo che quel terreno ha visto passare dall'autunno ad oggi. Solitamente ciascuna di queste bande è larga intorno ai dieci metri. E' un bel cerchio, non v'è dubbio. Di una semplicità non priva di fascino e, solo apparentemente, di immediata costruzione geometrica. Ben fatto, pulito, di quelli in cui il termine cerchio nel grano si sposa in pieno sia per l'utilizzo esclusivo di forme circolari che per la coltivazione interessata. Il cerchio, più di altre figure geometriche, rimanda a mille sensazioni, a mille rappresentazioni simboliche e ad infinite letture. A me, appena visto, ha ricordato delle figure angeliche, quattro speciali figure angeliche impresse a mosaico nel sublime abside della Cattedrale di Cefalù: i quattro Serafini. I Serafini sono spiriti celesti nel più alto grado della gerarchia angelica. Un'esperta dell'argomento, Prophet Elizabeth, li ha definiti, in un suo libro, Gli angeli della vittoria, una vittoria a sostegno dell'arduo cammino umano che può condurlo al distacco dalle preoccupazioni terrene, all'ascesi, all'illuminazione. Un raffronto di certo prosaico, ce ne rendiamo conto, ma è proprio questo che chi ama i cerchi nel grano chiede ai cerchi nel grano.

Sotto riportiamo anche un diagramma di Andreas Müller
diagramma del cerchio di Monteiasi

A noi non resta che ringraziare l’anonimo signore che ha scoperto questo crop, e Margherita per la divulgazione della notizia. E vi terremo aggiornati in caso di aggiornamenti ed ulteriori notizie.

--------------------------------------------


Il 7 Giugno esce su “La Gazzetta del Mezzogiorno”, un articolo a firma di Paolo Lerario, intitolato “i cerchi nel grano spuntano nel tarantino”:
Ufologi e pure esoterici vanno in "pellegrinaggio" a Monteiasi. In questa cittadina dell’entroterra ionico, in un campo di grano, in località Vigne del Duca, a pochi metri dal centro abitato, sono comparsi i così denominati "cerchi nel grano"
MONTEIASI (TARANTO) - Ufologi e, per altri versi, esoterici da oggi hanno puntato tutte le loro attenzioni su Monteiasi. In questa cittadina dell’entroterra ionico, in un campo di grano, in località Vigne del Duca, a pochi metri dal centro abitato, sono comparsi i così denominati "cerchi nel grano".
I "crop circle", per dirla all'inglese, o "pittogrammi", che è il corretto termine italiano, sono il frutto di un fenomeno ancora tutto da spiegare. Gli esperti nel campo discutono tutte le ipotesi sull'origine e cause del fenomeno anche con ipotesi completamente contrapposte poiché non vi è una spiegazione ben definita. C'è chi considera questi fenomeni come effetti di complessi di formazione elettromagnetiche. Così come c'è chi, come la ricercatrice Margherita Campaniolo (una vera esperta nel settore), propenderebbe per l’esoterico. Proprio la Campaniolo ha segnalato il "pittogramma" tarantino nel suo sito e questo ha scatentato l'attenzione di tantissimi curiosi. Tra i primi, si sono attivati gli esperti del Cut (Centro Ufologico di Taranto) che, dopo un sopralluogo, ha però pubblicato sul proprio sito la sua tesi: il "crop circle" di Monteiasi è un falso.
Avranno ragione? Qualsiasi tesi sia la più attendibile, da ieri mattina nella cittadina (sul cui territorio sorgono, a poche centinaia di metri in linea d’aria, i capannoni di Alenia Composite per la costruzione in fibra di carbonio di parti della fusoliera dell'aereo passeggeri Boeing 787 Dreamliner), l’attrazione per quei "cerchi nel grano" è stata unica, distraendola anche dal serrato impegno elettorale in corso.
A chi lo ha visto anche attraverso le foto, il pittogramma si mostrava, ben definito in ogni suo particolare, con un diametro di circa cento metri e con cinque cerchi all’interno per comporre una figura geometrica complessa e piacevole. Allo spandersi della notizia, complice anche il web ed amplificata dalle tante richieste di dettagli avanzati via cavo agli uffici comunali, quel campo di frumento è divenuto meta di affollate visite. E' stato assicurato che diversi ufologi, mossisi anche da località ben distanti dal centro ionico, e studiosi hanno voluto esaminare direttamente gli effetti del fenomeno. Ma soprattutto in tanti hanno osservato da vicino come ogni pianta di frumento era piegata perfettamente, in senso orario e senza intaccare la flora spontanea, per "disegnare" quel fantastico motivo e ritrovarsi di fronte a qualcosa di straordinario. Che ha anche messo al galoppo la fantasia. "Sono atterrati gli UFO", ha sostenuto qualcuno, contraddetto da altri convinti che "E.T. è venuto tra noi" (riprendendo la teoria che quelle ben definite figure geometriche sarebbero forme di comunicazione di intelligenze aliene per parlarci). Ma anche, come ha già raccontato da Vojager sulla Rai, la fantastica ipotesi che quei pittogrammi sarebbero la prova dell’antica profezia dei Maya che indicherebbe per il Pianeta una nuova era da iniziarsi soltanto tra pochi anni.


--------------------------------------------

Il giorno 8 Giugno esce un articolo su Taranto Sera (http://www.tarantosera.com/dettaglioNews.asp?idN=8186) di cui vi diamo notizia per esteso nella versione PDF di questo articolo

--------------------------------------------

Altro articolo in rete, stavolta del 15 Giugno, di Domenico Quaranta, sostiene si tratti di un’opera umana “rudimentale”:
Le tracce di pneumatici e mozziconi di sigarette, e l'assenza di insetti bruciati (che testimonierebbero l'ipotesi fatta precedentemente)sulle spighe lascia credere che il cerchio abbia una natura molto umana e rudimentale. Dunque niente di misterioso, sembrerebbe solo una trovata costata cara al proprietario del campo (e non per colpa sua,almeno per ora).E pensare che qualche giornale ha addirittura collegato l'evento con oggetti volanti non identificati avvistati in zona.....
(Estratto da articolo completo che potete leggere qui: http://www.grottaglieinrete.it/public/post/i-cerchi-nel-grano-ritrovati-a-monteiasi-tutto-falso-e-vi-spieghiamo-perche-1703.asp)

Un report di grande interesse e di natura scientifica è stato pubblicato dal centro Galileo di Parma. Lo riportiamo in versione integrale PDF negli allegati relativi a questo caso (tornare una pagina indietro per visionarlo). L’originale è pubblicato su www.galileoparma.it
Si sostiene comunque che non vi è nulla di anomalo o di inspiegabile da rilevare.


Note per l’utente: tutte le immagini, fotografie, disegni, articoli o citazioni, sono di proprietà esclusiva di www.cropfiles.it o dell’autore del sito citato che ne ha consentito la pubblicazione in questa pagina. L’utilizzo di tale materiale è dunque subordinato ad esplicito consenso, in mancanza del quale è fatto divieto di qualsiasi utilizzo e diffusione.
Note per gli autori: www.cropfiles.it ha contattato direttamente tutte le fonti dalla quali ha reperito foto, immagini, disegni, citazioni ed altro che sia citato in questo articolo. Qualora nella presente pubblicazione fosse presente materiale coperto da copyright non esplicitamente consegnatoci dal proprietario stesso, sarà sufficiente comunicarlo via e-mail e provvederemo alla rimozione immediata.


Per visualizzare la corretta formattazione, le foto e i grafici, consigliamo di scaricare la versione PDF di questo documento, reperibile nell'archivio.