HOMEPAGE ARCHIVIO DOCUMENTI ARTICOLI BIBLIO NEWS LINKS ALTRI MISTERI INTERVISTE CHI SIAMO FORUM FEEDBACK


il database sui cerchi nel grano
Cerchi nel grano - Crop circles

11 Maggio 2012: Settimo San Pietro (Cagliari)

(versione in PDF - click qui)
11 Maggio 2012: Settimo San Pietro (Cagliari)


L.D - @ Cropfiles.it

Probabilmente nella notte tra venerdì 11 e sabato 12 maggio 2012, i circlemakers (che in Italia potremmo chiamare “artisti del grano”) cagliaritani sono tornati al lavoro presso Settimo San Pietro.

crop circles a Settimo nel 2007
Immagine: Paolo Moi, copyright 2012, via cropcircleconnector.com


Era dal 20 maggio 2007 che non accadeva. E da allora non ci sono stati – qualitativamente parlando – grandi progressi nella loro arte. Nel 2007 realizzarono il cerchio nel grano che potete vedere nella foto sottostante. Oggi come allora, ci sembra di poter dire che siamo al cospetto di un lavoro semplice e soprattutto sommario, non frutto di mani particolarmente esperte.

 crop circles a Settimo nel 2007
Immagine: Unione Sarda (crop circles di Settimo San Pietro del 2007)


La stagione dei cerchi nel grano del 2012 dunque, in Italia, si apre all’insegna degli isolani: prima Riesi in Sicilia, ora Settimo S. Pietro in Sardegna. Ma non è la prima volta nel cagliaritano. Senza considerare i casi di Pabillonis, Villaspeciosa, Mara, Sinnai, Calasetta, solo a Settimo San Pietro questo è il quinto cerchio nel grano. I primi tre casi furono tutti nel 2003 (25 e 30 aprile, 27 maggio: www.cropfiles.it/cropcircles2003.html ). Poi il già citato caso del maggio 2007 (cui si riferisce la foto: www.cropfiles.it/cropcircles2007/SettimoSanPietro_20Maggio2007.html ).

Ora un nuovo caso. Infatti alle ore 10:39 di sabato 12 maggio 2012 l’edizione online dell’Unione Sarda pubblica un articolo firmato da Marina Sassi, intitolato: “Settimo, cerchi concentrici: show all'alba tra le ire del padrone del campo di grano”. L’immagine che viene proposta è di repertorio, è quella del 2007 (anche se non viene detto e i più non lo sapranno mai). Nell’articolo si legge che “Un cerchio enorme in un campo sperimentale è stato avvistato all'alba dai primi automobilisti di passaggio fra i due Comuni. Tanti i curiosi che si sono fermati lungo la strada. Non è la prima volta che gli appassionati di misteri e ufologia concentrano la loro attenzione su questi terreni. Tre anni fa il fenomeno più eclatante. Ma il proprietario del fondo è stufo degli avvistamenti: "Le mie colture vengono danneggiate". Le incursioni infatti non sono un artificio degli alieni: l'agricoltore ha individuato il punto da cui qualcuno è entrato realizzando nella notte il cerchio”.

Fonte: www.unionesarda.it/Articoli/Articolo/272711



Tre ore dopo, alle ore 13:48, sempre l’Unione Sarda online pubblica un nuovo articolo (ma purtroppo sempre la stessa foto di repertorio):

“Settimo, cerchi tracciati sul grano. Ancora lo scherzo di un burlone?
Tornano i cerchi sui campi di grano a Settimo. Ricompaiono dopo quattro anni, ritornano sulla stessa collina su un campo di due ettari di grano capelli.

Al di là della semplicità del disegno, della sua intrinseca bellezza e della sua estensione in molti si chiedono perché. Perché li fanno, chi li fa, cosa vuole comunicare. I cerchi sui campi di grano diventano una moda in Inghilterra a a partire dagli anni 80,sono ben visibili dall'alto e sempre con più o meno complesse figure geometriche.Il fenomeno nasce in Inghilterra con tre cerchi che da allora diventano un fenomeno che si ripete annualmente e non solo sui campi di grano. La panoramica collina di Settimo per la sua esposizione ,per il suo facile accesso appare uno spazio utile per questo tipo di arte. E' infatti noto che vari artisti si sono cimentati in questa forma d'arte e che non c'è dubbio che siano opera dell'uomo e non di atterraggi alieni. Certo lascia stupefatti , la complessità dei disegni,il fatto che appaiano in pochissimo tempo ,seppure di grande estensione, e pur essendo tracciati in zone abitate e trafficate che nessuno si accorga, finché non diventa giorno. Il mistero dei cerchi, su un bellissimo campo di grano andrebbe rispettato, per esempio non andandoci dentro, non calpestandolo ed aiutando il proprietario a non avere danni da troppa attenzione al fenomeno”
.

Fonte: www.unionesarda.it/Articoli/Articolo/272745

Su un altro sito, “videolina.it”, viene mostrato un filmato del crop circle, insieme ad un breve commento di Nicola Scano:

“Stesso campo, stessa tecnica. In un campo di grano tra Settino e Sinnai qualcuno ha disegnato un cerchio, causando un danno sensibile al proprietario. Ma c'è chi alimenta il mistero: come mai nessuno si è accorto di nulla?”

Si cita come fonte del filmato il TG (non sappiamo quale) delle ore 20 di sabato 12 maggio.

 crop circles a Settimo nel 2012
fonte e immagine: www.videolina.it/view/servizi/26382.html
(crop circles di Settimo San Pietro del 2012)



Sotto, un video da youtube




Note: tutte le immagini, fotografie, disegni, o citazioni presenti in questo articolo, sono di proprietà esclusiva dell’autore o del sito citati nell’articolo o in didascalia. L’utilizzo di tale materiale è dunque subordinato all’esplicito consenso del medesimo proprietario, in mancanza del quale è fatto divieto di diffondere il suddetto materiale. E’ parimenti fatto divieto di riprodurre questo articolo, o parte di esso, senza esplicita autorizzazione da parte di Cropfiles. Qualora nella presente pubblicazione fossero presenti immagini o altro che violi eventuali diritti di copyright, vi preghiamo di farne comunicazione e provvederemo ad una immediata sanatoria.

logo cropfiles


Note: tutte le immagini, fotografie, disegni, o citazioni presenti in questo articolo, sono di proprietà esclusiva dell’autore o del sito citati nell’articolo o in didascalia. L’utilizzo di tale materiale è dunque subordinato all’esplicito consenso del medesimo proprietario, in mancanza del quale è fatto divieto di diffondere il suddetto materiale. E’ parimenti fatto divieto di riprodurre questo articolo, o parte di esso, senza esplicita autorizzazione da parte di Cropfiles. Qualora nella presente pubblicazione fossero presenti immagini o altro che violi eventuali diritti di copyright, vi preghiamo di farne comunicazione e provvederemo ad una immediata sanatoria.


Per visualizzare la corretta formattazione, le foto e i grafici, consigliamo di scaricare la versione PDF di questo documento, reperibile nell'archivio.