HOMEPAGE ARCHIVIO DOCUMENTI ARTICOLI BIBLIO NEWS LINKS ALTRI MISTERI INTERVISTE CHI SIAMO FORUM FEEDBACK


il database sui cerchi nel grano
Cerchi nel grano - Crop circles

27-28 Maggio 2017: Scalenghe (Torino/Piemonte)

(versione in PDF - click qui)
27-28 Maggio 2017: Scalenghe (Torino/Piemonte)


L.D - @ Cropfiles.it

Mentre in Inghilterra siamo già a quota dodici formazioni (le ultime due ieri notte presso Summer Lane, nel Wiltshire), ecco che giunge notizia anche del primo crop circle nostrano di quest’annata. Un 2017 che tutti noi speriamo di grande riscatto, dopo un modestissimo 2016 concluso con due sole formazioni (di cui una a scopo pubblicitario).
crop circle a Scalenghe
Immagine: Francesco Grassi © 2017 (https://www.facebook.com/francesco.grassi66)

È stata realizzata nel terreno del signor Piero Odetto, vicino Scalenghe, nel Basso Pinerolese, circa 30 km a Sud-Ovest di Torino. È sempre il torinese quindi a fare da sfondo alle tele del circlemaker (artista di land-art, letteralmente “creatore di cerchi”) Francesco Grassi, esperto di cerchi nel grano e già autore di magnifiche e imponenti opere negli anni addietro (ad esempio Collegno 2015, Marocchi 2014, Robella 2013, e Poirino 2011, tutti da sinistra a destra nelle immagini sotto).

crop circle nel torinese crop circle nel torinese crop circle nel torinese crop circle nel torinese
Foto, da sinisra a destra ©: V.M. Zanola; F. Grassi, R. Giordano, Max ’63


La collezione personale del buon Grassi (che ricordiamo si avvale dell’aiuto di un team) si arricchisce dunque di questo nuovo meraviglioso manufatto, che – come i precedenti, c’è da scommetterci – non gli sarà subito riconosciuto da tutti, finché l’autore non dimostrerà (e siamo certi che anche stavolta lo farà) che si tratta proprio di una sua creatura. Una curiosità: undici anni fa era sempre il 28 Maggio, ed era sempre a Scalenghe che veniva rinvenuto un perfetto cerchio sul grano verde (http://www.cropfiles.it/crop_circles2006/Scalenghe_28Maggio) a sua volta molto simile a quello di un anno prima presso la vicina Macello ( http://www.cropfiles.it/cropcircles-2005/Macello-21maggio2005.html).Erano formazioni molto più semplici (classici cerchi), ma all’epoca si dubitava più di oggi che potesse esserci lo zampino degli extraterrestri.
Il disegno attuale ricorda un po’ quello di Poirino del 2011, e ancor di più quello di Collegno del 2015. Chissà che anche stavolta non vi siano criptati dei codici, dei segreti, o dei messaggi all’interno? Scommettiamo di sì. Presto lo scopriremo. Siamo certi che si parlerà molto di questa formazione. Aggiorneremo questa pagina man mano, nei giorni a seguire… non cambiate canale! Stay tuned!


Note: tutte le immagini, fotografie, disegni, o citazioni presenti in questo articolo, sono di proprietà esclusiva dell’autore o del sito citati nell’articolo o in didascalia. L’utilizzo di tale materiale è dunque subordinato all’esplicito consenso del medesimo proprietario, in mancanza del quale è fatto divieto di diffondere il suddetto materiale. E’ parimenti fatto divieto di riprodurre questo articolo, o parte di esso, senza esplicita autorizzazione da parte di Cropfiles. Qualora nella presente pubblicazione fossero presenti immagini o altro che violi eventuali diritti di copyright, vi preghiamo di farne comunicazione e provvederemo ad una immediata sanatoria.

logo cropfiles


Note: tutte le immagini, fotografie, disegni, o citazioni presenti in questo articolo, sono di proprietà esclusiva dell’autore o del sito citati nell’articolo o in didascalia. L’utilizzo di tale materiale è dunque subordinato all’esplicito consenso del medesimo proprietario, in mancanza del quale è fatto divieto di diffondere il suddetto materiale. E’ parimenti fatto divieto di riprodurre questo articolo, o parte di esso, senza esplicita autorizzazione da parte di Cropfiles, o comunque senza citare espressamente la fonte. Qualora nella presente pubblicazione fossero presenti immagini o altro che violi eventuali diritti di copyright, vi preghiamo di farne comunicazione e provvederemo ad una immediata sanatoria.


Per visualizzare la corretta formattazione, le foto e i grafici, consigliamo di scaricare la versione PDF di questo documento, reperibile nell'archivio.